Home » Formazione

Formazione

Nuovo Laboratorio Teatro e Musica per bambini

Nuovo Laboratorio Teatro e Musica per bambini - LST-Teatro

Cominceranno lunedì 8 ottobre le lezioni del nuovo Laboratorio di Teatro e Musica per bambini dai 6 ai 12 anni, da svolgersi settimanalmente, per due ore ad incontro, con saggio finale da presentare al pubblico. Un intervento di animazione e propedeutica teatrale che stimolerà l’esperienza del gioco teatrale, dell'esprimersi con i diversi linguaggi teatrali, di relazionarsi agli altri, dello stare insieme, di fare gruppo. Un ciclo di formazione utile a seminare nei bambini, futuro della nostra comunità, il piacere, il divertimento, il gusto, la capacità di analisi critica, l’abitudine e la partecipazione al teatro.

Lezioni il lunedì pomeriggio dalle 17.30 alle 19.00

Presso il Teatro Caos di Chianciano Terme, Viale Dante 4c.

Pagamenti bimestrali: Prima rata all'atto dell'iscrizione 70€. + 15€. iscrizione Associazione 

                                    Seconda rata lunedì 3 dicembre 70€.

                                    Terza rata lunedì 4 febbraio 70€.

                                    Ultima rata a saldo lunedì 1 aprile 35€.

 

Al Teatro Caos il Nuovo Laboratorio teatrale permanente adulti 2018-2019

Al Teatro Caos il Nuovo Laboratorio teatrale permanente adulti 2018-2019 - LST-Teatro

Una formazione costante è un potente strumento per promuovere ricerca e studi sul mestiere dell’attore e delle sue possibilità espressive. Quello che si propone è un approccio propedeutico, ma professionale, aperto a chiunque voglia avvicinarsi alle svariate discipline che compongono l’esperienza culturale della comunicazione teatrale, attraverso un Laboratorio Teatrale Permanente per Adulti, con un programma didattico multidisciplinare, che consenta agli allievi, nell’arco di sei – sette mesi, di seguire ed approfondire tutte le diverse discipline che compongono il linguaggio e l’espressività teatrale, attraverso l'intervento di docenti esperti, e proponendo anche momenti di Seminari Intensivi di tre giorni, nei fine settimana.

Il percorso di formazione proposto si avvale, per altro, della possibilità di attivare scambi e gemellaggi con altre realtà laboratoriali nazionali ed internazionali, al fine di favorire la rigenerazione e il confronto con una comunità non più e non solo confinata nel solo territorio limitrofo, ma localizzata ovunque vi sia attenzione ed interesse alla conoscenza.

Teatro Terapia

Teatro Terapia - LST-Teatro

In un luogo come Chianciano Terme, dove il benessere è il centro della propria attività, l'ospitalità di una esperienza così importante ed utile a tutto il territorio, come il Teatro Terapia, che da anni viene portato avanti dalla nostra Associazione, in collaborazione con il Centro di Salute Mentale Adulti di Chianciano Terme, per la Usl 7 Zona Valdichiana Senese, ci sembra essere una proposta naturale e coerente. Finalmente, dopo anni di pellegrinaggio da una sede ad un'altra, potremmo trovare casa, e dare casa ai numerosi allievi che seguono questa iniziativa. Il Laboratorio si rivolge ai, purtroppo, tanti utenti del CSM, provenienti da tutto il territorio, ed insieme agli operatori della USL ed agli esperti dell'Associazione, affrontano un percorso teatrale quale valido strumento riabilitativo capace di sviluppare e potenziare nei pazienti competenze cognitive, comportamentali e comunicative che la malattia spesso nasconde, favorendo così un generale miglioramento delle condizioni di vita, una maggiore consapevolezza di sé e il recupero di abilità da esprimere in tutti gli ambiti della vita quotidiana. L’obiettivo principale del nostro progetto è la ricerca e l'acquisizione di una consapevolezza del corpo e della psiche attraverso un laboratorio che si pone lo scopo di risvegliare la creatività dell'individuo come atto propositivo e autonomo. Conoscenza, comunicazione e cambiamento vanno visti come momenti di un unico processo. Il rito del teatro, rito per antonomasia, antico quanto l'uomo, in questo caso si pone come punto di partenza per una ridiscussione del rapporto tra la propria storia personale, quella più intima e segreta di ognuno di noi, e quella collettiva. Di quella collettività, quella che si reputa sana, che grazie a questo Laboratorio può, ogni anno, comprendere le problematiche di chi vive la sofferenza e la malattia, e che con questa esperienza può contribuire a superare isolamento ed emarginazione.

Laboratorio Teatrale di Montalcino 2018-2019

Laboratorio Teatrale di Montalcino 2018-2019 - LST-Teatro

Come la tartaruga, in questo laboratorio portiamo con noi la nostra casa, le nostre storie, la nostra esperienza, e come la tartaruga lasciamo che a stancarsi a correre siano le lepri ansiose di raggiungere obbiettivi immediati. Nessuna ambizione smisurata, nessun arrivismo, nessun narcisismo ed esibizionismo, nessuna fretta; ma solo un lavoro profondo, un'esplorazione, un mettersi in gioco, solo la voglia di creare storie, in modo artigianale e costante, nella condivisione e nel buonumore.

Incontri settimanali, basati sullo studio ed esercitazioni pratiche delle tecniche di base di recitazione, di comunicazione teatrale, di narrazione, e sulla ricerca di materiale narrativo, raccolta di testimonianze, memorie e storie, piccoli e grandi episodi, con l’obbiettivo di animare un Teatro Comunitario capace di raccontare e raccontarsi, muovere e muoversi per ricolorare nella memoria alcuni tratti essenziali della storia propria e del nostro territorio. Prendendoci il lusso del tempo.

Il teatro comunitario nasce dalla necessità di un gruppo di persone di riunirsi e comunicare attraverso il linguaggio espressivo. E' un teatro che nasce dalla e per la comunità, autrice e destinataria essa stessa di un prodotto artistico che si sviluppa con l'obbiettivo di costruire un significato sociale e politico. E' in quella idea di piazza, di agorà, che avevano i greci, che può svilupparsi uno spazio di aggregazione volontaria capace di trasformare le preoccupazioni private in istanze pubbliche. Solo nel confronto è possibile creare una società autonoma, capace di autocritica, di discussione e ridefinizione del bene comune, perché la piazza pubblica è lo spazio dello svelamento, in cui cadono le maschere e ci si confronta come persone, al di là delle differenze sociali, economiche, politiche. E proprio il teatro rivela la sua capacità di farsi momento di incontro, condivisione e partecipazione attorno ad una narrazione condivisa, riportata in uno spazio pubblico.

Sviluppo didattico

 Oltre alle normali ore di lezioni settimanali, incentrate su esercitazioni pratiche rivolte all'esplorazione ed approfondimento delle svariate tecniche espressive dell'attore, alla ricerca del tema su cui concentrare la ricerca narrativa, alle improvvisazioni sul tema individuato, alcune nozioni di base sulla scrittura e sugli elementi narrativi e la conseguente trasformazione in testo del lavoro di ricerca svolto, oltre a tutto questo, vorrei proporre due incontri specifici, due workshop intensivi di 7 ore l'uno, da realizzare durante due fine settimana da concordare con insegnanti ed allievi, con due docenti, esperti e qualificati, su due discipline strettamente legate al nostro progetto globale; ossia, un workshop di narrazione con la narratrice Silvia Frasson, esperta docente ed attrice di narrazioni, ed uno sul teatro del ritmo, tenuto dal musicista e pedagogo Paolo Scatena, sulle dinamiche ritmiche, sulla produzione sonora attraverso la body percussion e la ritmicità verbale e vocale. Discipline che ritengo utili nello sviluppo del progetto di teatro comunitario in quanto sviluppano forme espressive utili ad una narrazione corale.